Pubblicità

Becozym: A cosa serve? Come si usa?

Becozym (Complesso Vitaminico) è un farmaco che serve per curare le seguenti malattie: La somministrazione di Becozym a titolo profilattico è indicata in caso di accresciuto fabbisogno di vitamine B (per esempio gravidanza, allattamento), di assorbimento insufficiente (disturbi digestivi), di squilibri alimentari (diete uniformi), ossia in tutti i casi in cui l’organismo rischia di non assumere sufficienti quantità di vitamina B. Glossite, cheiliti, anoressia (per esempio in corso di affezioni febbrili) con perdita di peso, ritardo della crescita del bambino, astenia, in caso di terapia antibiotica prolungata, disturbi dell’assorbimento intestinale in corso di affezioni gastro-enteriche. Come coadiuvante nelle epatopatie e nevriti, cura dei postumi dell’alcolismo cronico imputabili ad un deficit vitaminico.

Becozym: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Becozym è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Becozym ed a quali dosaggi, è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Becozym: come si usa?

Adulti e bambini al di sopra dei 12 anni

A titolo curativo: 2-3 compresse gastroresistenti al giorno, dose d’attacco in caso di sintomi di netta carenza o di assorbimento insufficiente (per esempio in seguito a diarrea, enterite, steatorrea, sprue).

Nei trattamenti antibatterici: a titolo profilattico, 1 compressa gastroresistente al giorno.

Becozym non e’ raccomandato nei bambini al di sotto dei 12 anni .

Modo di somministrazione

Uso orale.

Inghiottire le compresse gastroresistenti senza masticarle, con un po’ di liquido.

 

Ricordate in ogni caso che se utilizzate Becozym seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Becozym per quanto riguarda la gravidanza:

Becozym: si può prendere in gravidanza?

Becozym dev’essere somministrato in gravidanza solo quando clinicamente indicato.

 

Becozym: sovradosaggio

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Becozym?

Se usato correttamente, questo prodotto non dà luogo a sovradosaggio. La quasi totalità delle segnalazioni di sovradosaggio erano associate con l’assunzione concomitante di preparati mono- o multivitaminici ad alto dosaggio.

Sintomi iniziali aspecifici, come uno stato confusionale, e disturbi gastrointestinali, come costipazione, diarrea, nausea e vomito, potrebbero essere indicativi di un sovradosaggio acuto.

La somministrazione giornaliera di oltre 200 mg di vitamina B6 (piridossina) (corrispondenti a più di 20 compresse di Becozym al giorno) per diversi mesi può dare luogo a sintomi di neuropatia. Se compaiono questi sintomi, interrompere il trattamento e consultare un medico.

Becozym: istruzioni particolari

Nessuna istruzione particolare.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *