Pubblicità

Ritmodan – Disopiramide: A cosa serve? Come si usa?

Ritmodan (Disopiramide) è un farmaco che serve per curare le seguenti malattie: Trattamento preventivo delle ricadute di aritmia completa con fibrillazione atriale e del flutter dopo regolarizzazione del ritmo delle ricadute di tachicardia parossistica e ventricolare delle alterazioni del ritmo nell’infarto miocardico Trattamento curativo delle extrasistoli atriali o ventricolari.

Ritmodan: indicazioni e modo d'uso

Come per tutti i farmaci, anche per Ritmodan è molto importante rispettare e seguire i dosaggi consigliati dal medico al momento della prescrizione.

Se però non ricordate come prendere Ritmodan ed a quali dosaggi, è quanto meno necessario seguire le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. Vediamole insieme.

Posologia di Ritmodan: come si usa?

Terapia d’attacco: da 4 a 6 capsule al giorno, da suddividere in 3 – 4 somministrazioni.

Quando nel trattamento dell’aritmia completa o del flutter è controindicato lo shock elettrico, la posologia potrà essere di 8 capsule al giorno.

Terapia di mantenimento: la posologia minima di mantenimento verrà ricercata diminuendo progressivamente la dose: non si dovrà scendere al di sotto di 1 capsula ogni 8 ore possibilmente 1 ogni 6 ore, cioè da 3 a 4 capsule nelle 24 ore.

Pazienti con insufficienza epatica o renale Insufficienza renale

Nei pazienti con insufficienza renale il dosaggio di disopiramide deve essere ridotto adeguando l’intervallo tra una somministrazione e l’altra.

Insufficienza epatica

Il dosaggio di disopiramide deve essere ridotto nei pazienti con insufficienza epatica.

 

Ricordate in ogni caso che se utilizzate Ritmodan seguendo le istruzioni del foglietto illustrativo, sarà poi opportuno che contattiate il vostro medico e lo avvisiate del dosaggio che avete assunto, per avere conferma o ulteriori consigli!

Un’altra domanda che spesso ci poniamo prima di prendere una medicina è se è possibile assumerla in gravidanza

Tenendo presente che in gravidanza sarebbe opportuno evitare qualsiasi farmaco se non strettamente necessario e che prima di assumere qualsiasi farmaco in gravidanza va sentito il medico curante, vediamo insieme quali sono le istruzioni sulla scheda tecnica di Ritmodan per quanto riguarda la gravidanza:

Ritmodan: si può prendere in gravidanza?

Gravidanza

Disopiramide può indurre contrazioni uterine durante la gravidanza. Disopiramide passa nella circolazione fetale. Il farmaco deve essere prescritto solo nei casi in cui l’atteso beneficio per la madre superi il rischio per il feto.

Allattamento

Poiché disopiramide viene escreta nel latte materno, è necessario interrompere l’allattamento al seno oppure la terapia con disopiramide per evitare rischi al neonato.

 

Ritmodan: sovradosaggio

Cosa devo fare se per sbaglio ho preso un dosaggio eccessivo di Ritmodan?

Segni e sintomi

Concentrazioni plasmatiche tossiche di disopiramide determinano alterazioni elettrocardiografiche quali:

marcato allungamento dell’intervallo QT come segno premonitore di altre aritmie, in particolare torsioni di punta che possono causare sincopi ripetute

allargamento del complesso QRS

vari gradi di blocco atrioventricolare

I segni clinici di un sovradosaggio possono comprendere:

midriasi bilaterale (che suggerisce un sovradosaggio)

sincope, ipotensione o shock

arresto cardiaco dovuto a blocco intraventricolare o asistolia

sintomi respiratori

coma (con midriasi bilaterale) in caso di intossicazione massiccia

Trattamento

Ad eccezione dei derivati della prostigmina che possono essere utilizzati per la terapia degli effetti anticolinergici, non vi è un antidoto specifico alla disopiramide.

Il trattamento di un sovradosaggio acuto dovrebbe essere effettuato in unità di terapia intensiva con monitoraggio cardiaco continuo. Le misure terapeutiche sintomatiche comprendono:

tempestiva lavanda gastrica

somministrazione di un catartico seguito da carbone attivo per via orale o tramite sondino naso-gastrico

somministrazione endovenosa di isoproterenolo, vasopressori, farmaci inotropi positivi

se necessario: infusione di lattato, magnesio, assistenza elettro-sistolica, cardioversione, inserimento di un catetere con palloncino endo-aortico per la contropulsazione e ventilazione assistita

per ridurre la concentrazione sierica del farmaco sono state utilizzate emodialisi, emofiltrazione o emoperfusione con carbone attivo

Ritmodan: istruzioni particolari

Nessuna istruzione particolare.

Il medicinale non utilizzato ed i rifiuti derivati da tale medicinale devono essere smaltiti in conformità alla

normativa locale vigente.


Per approfondire l’argomento, per avere ulteriori raccomandazioni, o per chiarire ogni dubbio, si raccomanda di leggere l’intera Scheda Tecnica del Farmaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *